Accademia Shiva Ksatriya Vidya

Aforismi SUN TZU (SUNZI)( 544 a.C.- 496 a.C) 

È stato un generale e filosofo cinese, vissuto probabilmente fra il VI e il V secolo a. C.. A lui si attribuisce uno dei più importanti trattati di strategia militare di tutti i tempi: L’arte della Guerra


1. "Quando il nemico cerca il vantaggio, getta l’esca per ingannarlo. Quando è in confusione, attaccalo. Quando il nemico è potente, stai in guardia. Quando è forte, evitalo. Quando è infuriato, provocalo. Attaccalo quando è impreparato. Fai la tua mossa quando meno se lo aspetta”.


2. "Ottenere cento vittorie su cento battaglie non è il massimo dell’abilità: vincere il nemico senza bisogno di combattere, quello è il trionfo massimo".


3. "Quando muovi, sii rapido come il vento, maestoso come la foresta, avido come il fuoco, incrollabile come la montagna".


4. "Conosci il nemico come conosci te stesso. Se fari così, anche in mezzo a cento battaglie non ti troverai mai in pericolo".


5. "Se non conosci il nemico, ma conosci soltanto te stesso, le tue possibilità di vittoria saranno pari alle tue possibilità di sconfitta".


6. "Un esercito vittorioso prima vince, poi dà battaglia; un esercito destinato alla sconfitta prima dà battaglia, poi spera di vincere".


7. "L’attacco migliore è quello che non fa capire dove difendersi. La difesa migliore è quella che non fa capire dove attaccare".


8. "Cerca di anticipare i piani del nemico, e individua i suoi punti forti e deboli: potrai decidere quale strategia usare per avere successo, e quale no".


9. "Con ordine, affronta il disordine; con calma, l’irruenza. Questo significa avere il controllo del cuore".


10. "Chi in cento battaglie riporta cento vittorie, non è il più abile in assoluto; al contrario, chi non dà nemmeno battaglia, e sottomette le truppe dell’avversario, è il più abile in assoluto".


11. "Sii veloce come il vento; lento come una pianta; aggressivo come il fuoco; immobile come una montagna; inconoscibile come lo yin; irruento come il tuono".


12. "Il leone usa tutta la sua forza anche per uccidere un coniglio".


13. "Renditi invincibile e attacca il nemico solo quando è vulnerabile. Non attaccare per dimostrare la tua forza, ma attacca solo quando la tua forza può essere applicata".


14. "Colui che capisce quando è il momento di combattere e quando non lo è, sarà vittorioso".


15. "In ogni conflitto le manovre regolari portano allo scontro, e quelle imprevedibili alla vittoria".


16. "L’arte della guerra consiste nello sconfiggere il nemico senza doverlo affrontare". 


17. "Questi i cinque pericoli del combattente: essere troppo pronto a morire troppo preoccupato di vivere troppo portato dall’ira troppo attaccato all’onore troppo emotivo". 


18. In linea di massima, a proposito della battaglia, l’attacco diretto mira al coinvolgimento; quello di sorpresa, alla vittoria".


19. "Quando il nemico si trova a suo agio, può essere messo a disagio; quando è sazio, gli si può mettere fame; quando è stabile, può essere scosso".


20. "Rendersi invincibile significa conoscere se stessi".


21. "Sconfiggere il nemico senza combattere è la massima abilità".


22. "La capacità di assicurarsi la vittoria combattendo e adeguandosi al nemico è chiamata genialità".