Accademia Shiva Ksatriya Vidya

Storie di Siva

Gli antichi insegnamenti indiani

Le storie di Śiva (pron. Shiva) nell’Accademia Shiva Ksatriya Vidya, provengono dalle tradizioni dell'induismo e del tantrismo.

Śiva, una divinità tra le più venerate della mitologia induista, membro della triade divina (trimurti) con Brahmā e Viṣṇu. 

In virtù dei suoi molteplici aspetti, benevoli e terrifici a un tempo, assume forme ed epiteti diversi. Come signore del tempo presiede all’incessante dinamica creazione-annientamento-rigenerazione, il cui ritmo è scandito dalla sua danza cosmica. 

Oltre che come potente distruttore, Śiva è venerato anche come divino asceta. La divinità femminile che spesso lo accompagna, simbolo della sua Śakti o energia vitale, assume anch’essa diverse sembianze e viene via via identificata porto armonioso con gli altri oppure della ferma opposizione contro l’ignoranza che si manifesta in varie forme. 

Il praticante di Durjaya Vidya trova la giusta espressione dell’arte marziale, nella cura gentile prestata a un bambino, così come nella dura reazione all’ingiustizia perpetrata da un violento aggressore. In questo senso, l’arte marziale rappresenta uno strumento donato da Śiva all’uomo per combattere l’ignoranza. 


La nascita di Ganesha 

Scopri


Shiva e il ladro

Scopri


L'incontro di Shiva e Parvati

Scopri